Comment : 0

ASCOLTA CON GLI OCCHI

16/agosto/2013 – è da poco passata mezzanotte ma il campeggio in cui  mi trovo da domenica non ha nessuna intenzione di andare a dormire, dopotutto ferragosto è appena passato e questa notte non sarà breve. Mi trovo seduto al tavolino di alluminio e mentre scrivo osservo i ragazzi che occupano la piazzola di fianco e mi chiedo cosa penserebbero se sapessero che sto scrivendo di loro; mi paiono dei ragazzi normali che hanno in testa di divertirsi e tirare fino all’alba e presumo abbiano anche le forze per farlo. Ci sono sia ragazzi che ragazze e secondo ma non badano a me e io non intendo certo impicciarmi degli affari loro anche se prima la mia attenzione è stata catturata da un paio di loro. Gli argomenti erano abbastanza ordinari per la giornata e riguardavano se l’andare in spiaggia o passare prima dal bar e a scambiarsi le battute erano un ragazzo ed una ragazza; frammenti della loro conversazione mi sono arrivati mentre stato giochicchiando col telefonino e la mia curiosità è stata solleticata dal tono con cui le parole venivano scambiate: la ragazza usava un tono basso e un  po’ stridulo che ricordava il pianto mentre il ragazzo, per assecondarla, usava un tono pure basso e grave; il risultato mi pareva grottesco perché si esprimevano usando toni e inflessioni di voce totalmente fuori luogo. A quel punto ho alzato la testa e ho capito: le parole servivano solo ad introdurre l’argomento della discussione ma il dialogo  vero avveniva attraverso la comunicazione non verbale. La gestualità, le distanza tra di loro e le espressioni del viso dicevano chiaramente che i due stavano flirtando e che lei stava conducendo il gioco, dopotutto a chiunque sarebbe bastato uno sguardo per accorgersene considerando che tutti ci siamo passati. Più difficile è avere la percezione di questi fenomeni comunicativi quando si osservano in particolari ambiti dove non  conosciamo le regole del gioco, specie in ambito commerciale. È importante non dare per scontato ciò che viene detto o fatto in quanto anche in ambito business la comunicazione si svolge su più livelli per cui ciò che vediamo e sentiamo non coincide esattamente con ciò che il nostro interlocutore vuole dirci.

ciao ciao ciao

Autore

Lascia un commento

*

captcha *